Gli statuti comunali di Rovereto e di Lugano. Una breve comparazione dei diritti di iniziativa popolare.

CARLO_BARONI_palazzo_podestàDomani si dovrebbe discutere della proposta di iniziativa popolare per l’abolizione del quorum nei referendum comunali a Rovereto. Nelle discussioni avute con i Consiglieri negli incontri di preparazione che avverso i referendum in generale, e al quorum in particolare, vi sono grandi riserve. E il precedente di Trento non fa ben sperare. Continua a leggere

Annunci

Dottrina e legislazione in materia di referendum ed iniziativa popolare

Dopo aver messo a disposizione i dettagli della documentazione allegata al disegno di legge di iniziativa popolare 328/XIV “Iniziativa politica dei cittadini. Disciplina della partecipazione popolare, dell’iniziativa legislativa popolare, dei referendum e modificazioni della legge elettorale provinciale” ed aver proposto una rassegna dei contenuti degli altri ddl in materia che verranno discussi a partire dal 6 settembre 2012, in questo post si propone la bibliografia che è stata ufficialmente suggerita per la discussione istituzionale.

Per i ddl della legislatura XIV n. 98, 222, 233, 297, 305, 328 e 330 la dottrina e la legislazione che è stata indicata dai proponenti in allegato alle relazioni ed ai testi di legge è elencata di seguito:

Dottrina:

Legislazione:

  • Canton Ticino – Legge cantonale sull’esercizio dei diritti politici – artt. 141 – 152
  • Cantone dei Grigioni – Legge cantonale sui diritti politici nel Cantone dei Grigioni – artt. 78 – 96
  • Disegno di legge provincia di Bolzano n. 107 del 2011, concernente “Partecipazione civica in Alto Adige” (Ddl in attesa della trattazione in aula. Il ddl è oggetto di pesanti critiche dal resto delle forze politiche e dalla società civile)
  • d.p.r. 31 agosto 1972, n. 670, concernente “Approvazione del testo unico delle leggi costituzionali concernenti lo statuto speciale per il Trentino – Alto Adige” – art. 48
  • l.p. Bolzano 18 novembre 2005, n. 11, concernente “Iniziativa popolare e referendum
  • l.p. Trento 5 marzo 2003, n.3 concernente “Disposizioni in materia di referendum propositivo, referendum consultivo, referendum abrogativo e iniziativa popolare delle leggi provinciali
  • l.r. Sardegna 17 maggio 1957, n. 20, concernente “Referendum popolare in applicazione degli articoli 32, 43 e 54 dello Statuto speciale per la Sardegna
  • l.r. Toscana 23 novembre 2007, n. 62, concernente “Disciplina dei referendum regionali previsti dalla Costituzione e dallo Statuto”
  • l.r. Valle d’Aosta 25 giugno 2003, n. 19, concernente “Disciplina dell’iniziativa legislativa popolare, del referendum propositivo, abrogativo e consultivo, ai sensi dell’articolo 15, secondo comma, dello Statuto speciale
  • Statuto della regione Toscana – art. 75

Pur non essendo stati indicati dai proponenti per questioni di spazio si suggerisce la consultazione della seguente documentazione: